Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Arte e Natura, conversano M. Corgnati e F. Pizzoni

accessibileprenotazione

Martina Corgnati, Professore presso Accademia di Belle Arti di Brera e Filippo Pizzoni, architetto, paesaggista e storico del giardino,  dialogano su arte e natura intrecciando i temi della mostra con le tematiche del Parco. Conduce l’incontro Marialuisa Biffis, Garden Club Monza e Brianza   D

Prenotazione consigliata

Info e prenotazione: www.festivaldelparcodimonza.it


 

Foto Martina CorgnatiMartina Corgnati

Martina Corgnati è curatrice e critica d’arte. Da molti anni si divide fra l’attività didattica (insegna Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Palermo e presso la facoltà di Comunicazione Visiva/SUPSI di Lugano), le collaborazioni giornalistiche e l’impegno critico: ha scritto fra l’altro per ““Arte”, “Flash Art”, “Panorama”, “Anna”, “The Journal of Art”, “L’Indice”, “La Repubblica”, “Carnet Arte”, di cui è stata consulente di direzione. Attualmente è titolare della rubrica d’arte di “Chi” e di “Style”. Ha scritto, insieme a Francesco Poli, il Dizionario d’arte contemporanea (Feltrinelli, 1994) e il Dizionario dell’arte del Novecento (Bruno Mondadori, 2001); con lo stesso editore ha pubblicato recentemente Artiste (2004), dedicato alla ricerca artistica al femminile dall’impressionismo a oggi. Ha curato numerose retrospettive dedicate a maestri delle avanguardie e neoavanguardie, come Pinot Gallizio nell’Europa dei Dissimmetrici (Torino, Promotrice delle Belle Arti, 1992-93), Meret Oppenheim (Milano, Refettorio delle Stelline, Galleria del Credito Valtellinese, 1998/99), Gillo Dorfles il pittore clandestino (Milano, PAC, 2001) e Gianni Bertini (Pisa, Palazzo Lanfranchi, 2002) oltre a rassegne storico come Arte a Milano 1945-59 (Milano Refettorio delle Stelline, Galleria del Credito Valtellinese, 1999), oppure tematiche quali Le immagini affamate. Donne e cibo nell’arte. Dalla natura morta ai disordini alimentari (Aosta, Museo Archeologico 2005-6). Ha curato il volume sull’opera poetico-visiva di Lamberto Pignotti (Parise, 1996) e il secondo volume del catalogo generale di Enrico Baj (Marconi-Menhir, 1996). Da tempo dedica una speciale attenzione all’attività di artisti non-occidentali, arabi ed africani e alla creatività artistica contemporanea nel mondo mediterraneo e nel vicino oriente. Dal 2000 è consulente responsabile per l’arte contemporanea del Parco Letterario Horcynus Orca (Messina), consulente per le attività espositive dei Musei di Spoleto (PG). Nel 2001 è stata membro della Giuria Internazionale della VIII Biennale del Cairo e nel 2003 commissario italiano della Biennale di Alessandria d’Egitto (Bibliotheca Alexandrina).

 

foto filippo pizzoniFilippo Pizzoni

Architetto, paesaggista e storico del giardino, laureato presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, si è specializzato in Garden Design presso la Inchbald School of Design di Londra, e in Conservazione di Parchi e Giardini Storici presso l’Institute of Advanced Architectural Studies dell’Università di York, nell’ambito di un programma CEE organizzato da ICOMOS-IFLA.

Nel 2000 ha fondato aMAZING_sTUDIO, un laboratorio di progettazione che si occupa di progettazione di giardini e di restauro di parchi storici, sia pubblici sia privati.

Accanto all’attività progettuale, è impegnato nella comunicazione della cultura del giardino, con la pubblicazione di volumi, la collaborazione con diverse testate, e con l’organizzazione di convegni ed eventi. Consigliere dal 2011 è oggi vicepresidente di Orticola di Lombardia. È consigliere di Italia Nostra – Sezione Milano Nord Boscoincittà e di AssIOrt, Associazione Italiana di Ortoterapia. Dal 2006 ha insegnato presso la Scuola Agraria del Parco di Monza di cui è stato Direttore dal 2015 al 2016. E’ docente al Master in Architettura del Paesaggio e del Giardino presso l’Università IUAV di Venezia.

Tra i riconoscimenti nazionali ed internazionali, con il progetto ‘The Strangest House any one Ever Lived In’, Filippo Pizzoni ha ricevuto nel giugno 2004 il Premio Martini per gli Architetti del Paesaggio. Nello stesso anno con aMAZING_sTUDIO ha ricevuto una menzione per il progetto ‘Sol des sols’, realizzato per la manifestazione Lausanne Jardin 2004, e il progetto ‘Kaléidoscope’ è stato selezionato e realizzato nell’ambito del XXIIIéme Festival International des Jardins, Chaumont sur Loire, Francia.

Socio Aiapp, Associazione Italiana Architettura del Paesaggio, fa parte della redazione della rivista ‘Architettura del Paesaggio’.

 

Progetto Reggia di Monza- Arte e Natura

Il complesso Villa Reale-Parco è un luogo ideale per coniugare armoniosamente arte e natura.

Tradizionalmente i vari luoghi di questo straordinario patrimonio vengono usati, goduti e frequentati, in modi e tempi separati.

Il progetto Reggia di Monza - Arte e Natura concepito con  Fondazione della Comunità di Monza e  Brianza e con Fondazione Luigi Rovati vuole essere un esempio di come valorizzare e tenere insieme arte e natura.

Info:

Inizio evento 21-09-2019 18:30
Posti 100
Disponibili 89
Contributo per persona Evento gratuito
Luogo 08 Orangerie / Serrone Villa Reale

Il luogo: 08 Orangerie / Serrone Villa Reale

Iscrizioni all'evento esaurite.